fbGIA rONAB
Ti trovi in: Home » chi
HOME PAGE NEWS e CORSI CHI SIAMO MATERIALE DIDATTICO FOTOGALLERY CONTATTI AREA RISERVATA

Chi siamo

Regolamento

ONAB

Art: 1
SEDE ED ORGANI DELL’ASSOCIAZIONE
La sede legale nazionale dell’ ”O.N.A.B.” è presso l’I.I.S.S. “Umberto I” di Alba c.so Enotria,2 mentre la
sede operativa è presso la Sezione Associata di Fossano I.P.S.A.A. “Paolo Barbero” in Frazione Cussanio
n. 13/A 12045 Fossano (Cuneo).
Gli organi dell’Organizzazione sono:
- L’Assemblea dei soci
- Il Consiglio Direttivo
- Il Comitato Esecutivo
- Il Presidente
- Il Segretario Generale
- Il Collegio Sindacale
- Il Collegio dei Probiviri.

Art. 2
ASSEMBLEA DEI SOCI
L’ASSEMBLEA dei soci è composta dai Soci Ordinari, Assaggiatori , Maestri Assaggiatori e onorari nel
rispetto di quanto previsto dall’art.3 comma 1 dello Statuto, si riunisce presso la sede operativa o in altre
località dello Stato Italiano sia in seduta ordinaria che straordinaria. L’associazione si compone di quattro
categorie di Soci:
•a) Ordinario
•b) Assaggiatore
•c) Maestro Assaggiatore
•d) Onorario

Art. 3
SOCIO ORDINARIO
Sono soci ordinari coloro che, producendo domanda al consiglio direttivo, sono stati ammessi a far parte
dell’organizzazione. I soci ordinari hanno l’obbligo di partecipare al corso di formazione e superare
l’esame al fine di poter essere iscritti nella categoria di soci assaggiatori.

Art. 4
ASSAGGIATORE
I candidati per essere qualificati Assaggiatori (come previsto dall’art. 3 dello Statuto) devono essere in
possesso dei seguenti requisiti:
•a) aver frequentato i corsi di 1° livello per assaggiatori indetti sul territorio nazionale dall’
“O.N.A.B.”, l’accesso ai quali è libero ed aver superato il relativo esame teorico-pratico.
Essere in regola con il pagamento della quota sociale annuale.
La sessione di detto esame verrà stabilita dal Consiglio Direttivo almeno una volta all’anno presso
la sede nazionale ovvero presso le sedi dei corsi indetti dall’ “O.N.A.B.”;
qualora i candidati:
b) abbiano prestato la loro opera, per almeno 5 anni negli ultimi 10 anni, dalla data di
presentazione della domanda, in via esclusiva o prevalente nel comparto birraio. L’attività svolta dovrà
essere dimostrata con idonea documentazione da allegare al proprio C.V.;
•c) siano in possesso di titoli di studio coerenti con le materie attinenti il comparto birraio quali:
diplomi di scuola secondaria superiore, laure triennale e/o magistrale e altri titoli che danno
accesso agli Albi e Ordini Professionali nel settore Agroalimentare;
•d) siano esperti nella tecnica dell’assaggio per aver frequentato corsi di formazione analoghi per
altre matrici alimentari ed esercitare con regolarità la tecnica dell’assaggio.
I soggetti di cui alle lettere b), c) e d) , per ottenere l’ammissione alla categoria di Soci Assaggiatori,
devono frequentare il corso di I° livello ma sono esonerati dal sostenere l’esame teorico pratico.
La validazione e riconoscimento dei requisiti richiesti per i candidati di cui alle lettere b), c) e d) sarà
effettuata dal Consiglio Direttivo sulla base delle disposizioni del presente regolamento. Il Consiglio
Direttivo delibera con giudizio insindacabile e l’eventuale diniego non deve essere motivato.
Tutti i soggetti non devono mai aver subito condanne penali in conseguenza di illeciti sanzionati in
base alla normativa vigente.

Art. 5
MAESTRO ASSAGGIATORE
Maestro Assaggiatore è colui che possiede un’approfondita conoscenza del prodotto “birra” ottenuto in
sede nazionale ed internazionale ed è in regola col pagamento delle quote sociali.
Nelle prove di assaggio rileva, oltre a spiccate doti naturali, adeguate competenze sul processo produttivo
sia dal punto di vista chimico-fisico, biologico e tecnologico, legislativo e promozionale della birra.
I Soci per ottenere la patente di Maestro Assaggiatore (come previsto dall’art. 3 dello Statuto) devono
essere in possesso dei seguenti requisiti:
a) essere Socio Assaggiatore;
b) aver frequentato i corsi di 2° livello per Maestri Assaggiatori ed aver superato il relativo esame teoricopratico.
La sessione di detto esame verrà stabilita dal Consiglio Direttivo almeno una volta l’anno
presso le sedi del corso indetto dall’ “O.N.A.B.”

Art. 6
FUNZIONAMENTO DEI CORSI
L’Organizzazione provvede alla realizzazione di corsi di 1° e di 2° livello che rilasciano rispettivamente la
patente di Assaggiatore e di Maestro Assaggiatore.

Art. 7
PROVE E COMMISSIONE D’ESAME
L’esame verterà su una prova teorica ed una prova pratica.
Prova teorica:il candidato dovrà rispondere a quesiti inerenti il programma didattico previsto per i corsi di
1° e 2° livello.
Prova pratica: il candidato dovrà dimostrare di conoscere l’analisi sensoriale e la tecnica dell’assaggio
applicata alle tipologie di birra proposte.
Il Consiglio Direttivo stabilisce la composizione della commissione d’esame. Possono far parte della
commissione membri del Consiglio Direttivo e/o membri designati dallo stesso.

Art. 8
CONSIGLIO DIRETTIVO
L’Assemblea elegge i membri del Consiglio Direttivo tra i Soci aventi diritto di voto..
L’Assemblea preventivamente stabilisce a maggioranza dei presenti, il numero dei membri del consiglio
Direttivo per il quadriennio; determinerà inoltre eventuali membri di diritto del Consiglio stesso, da
individuare tra i Soci Fondatori, in misura non superiore ad un terzo dei componenti, successivamente
procede alla votazione segreta dei candidati.
Fa parte come membro di diritto del Consiglio Direttivo, il Dirigente Scolastico pro tempore dell’Istituto di
Istruzione Superiore di Stato “Umberto I” di Alba.
Il diritto dell’elettorato attivo e passivo compete a tutti i membri dell’Assemblea con esclusione dei soci
onorari. Risultano eletti i candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti. In caso di parità di voti si
procede al ballottaggio; in caso di ulteriore parità a sorteggio.

Art. 9
COMITATO ESECUTIVO
Il Consiglio Direttivo dopo aver nominato il Presidente ed i vice presidenti, elegge a maggioranza semplice
dei presenti, i tre consiglieri che, unitamente al Presidente ed ai Vicepresidenti, formano il Comitato
Esecutivo. Fa parte di diritto del Comitato Esecutivo il Dirigente Scolastico pro tempore dell’Istituto di
Istruzione Superiore di Stato “Umberto I” di Alba.
Il Comitato Esecutivo su proposta del Presidente, può nominare delle commissioni di lavoro di Esperti per
poter usufruire di qualificate competenze tecnico-scientifiche necessarie alla progettazione e realizzazione
dei corsi per i Soci e predisposizione del materiale didattico (dispense), ecc.
I compiti assegnati alle Commissioni di Lavoro e il tempo necessario per lo svolgimento saranno stabiliti di
volta in volta dal Comitato Esecutivo.

Art. 10
ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE DELL’ASSOCIAZIONE
Potranno essere nominati dei Referenti Tecnici in ambito territoriale i quali dovranno coordinare le attività
deliberate dal Consiglio Direttivo nazionale.

Art. 11
COLLEGIO SINDACALE
L’assemblea, inoltre procede all’elezione del Collegio Sindacale composto da tre membri effettivi e due
supplenti con le stesse modalità previste per l’elezione del Consiglio Direttivo.
Durante la prima riunione il Collegio Sindacale elegge il proprio presidente.

Art. 12
COLLEGIO DEI PROBIVIRI
L’Assemblea nomina altresì il Collegio dei Probiviri composto da tre membri, eletti tra i soci dell’ “O.N.A.B.”
con le stesse modalità previste per l’elezione del Consiglio Direttivo.

Art. 13
PRESIDENTE
Il Consiglio Direttivo elegge nella sua prima riunione il Presidente ed i 3 vicepresidenti.
Per tali nomine è prescritto il voto favorevole di almeno due terzi dei presenti; in difetto, in seconda
votazione è sufficiente la maggioranza dei votanti.

Art. 14
SEGRETARIO GENERALE
Il Segretario Generale è nominato dal Consiglio Direttivo nella prima riunione tra i propri componenti. Al
Segretario Generale sono demandati i compiti di coordinamento dell’attività dell’organizzazione e della sua
gestione amministrativa.

Art. 15
VERSAMENTO DELLE QUOTE
Le quote devono essere versate dai soci entro il 15 aprile di ogni anno. Scaduto tale termine il socio non
potrà più svolgere l’attività di Assaggiatore o di Maestro Assaggiatore o ricoprire cariche sociali di ogni
ordine e grado o rappresentare l’Organizzazione presso enti od Istituzioni fino a quando non avrà
regolarizzato la sua posizione e, comunque, non oltre il 30 giugno dell’anno in corso. Scaduto il termine
inizierà il procedimento di esclusione e verrà attivata la richiesta di cancellazione al Consiglio Direttivo.

Art. 16
SOCIO ONORARIO
I Soci Onorari vengono eletti a vita dall’ Assemblea dei Soci su presentazione di un Consigliere Nazionale
con votazione palese e maggioranza qualificata ai 2/3 dei componenti l’Assemblea. I Soci Onorari sono
esenti dal pagamento delle quote annuali e non possono accedere a cariche sociali (in caso di volontario
pagamento della quota associativa potranno accedere alle cariche sociali).

Art. 17
PERDITA DELLE QUALITA’ DI SOCIO: – RECESSO – ESCLUSIONE - MORTE
In riferimento all’oggetto del presente articolo fa fede quanto stabilito dall’articolo 4 comma 4 e articolo 5
dello Statuto dell’ “O.N.A.B.”
In particolare:
•a) è data comunicazione di recesso al Consiglio Direttivo con lettera raccomandata.
•b) Il Recesso è effettivo dal momento dell’accoglimento da parte del Consiglio Direttivo ma ha
valore giuridico a far tempo dalla data di protocollo della richiesta.
•c) L’esclusione viene deliberata dal Consiglio Direttivo soltanto a fronte di un giudizio favorevole
del Collegio dei Probiviri e con una maggioranza dei due terzi dei presenti. Il Consiglio Direttivo
deve ascoltare le parti in causa qualora esse ne facciano precisa richiesta. Di tale audizione deve
esserci menzione nel verbale di delibera. Il Consiglio Direttivo delibera con giudizio insindacabile
e l’esclusione non deve essere motivata.
•d) Se al Consiglio Direttivo viene a mancare per morte, per recesso e per la perdita della qualità di
Socio:
1. un membro eletto: viene chiamato a ricoprire un posto vacante il primo dei non eletti. Esaurita
la graduatoria, il Consiglio Direttivo, manterrà comunque pieni poteri fino a quando sarà
formato da almeno la metà più uno dei componenti. Venendo a mancare questa condizione il
Consiglio Direttivo dovrà ritenersi decaduto ed il presidente dovrà indire immediatamente
l’Assemblea dei Soci per il rinnovo del Consiglio stesso.
2. un membro di diritto: il Consiglio Direttivo prende atto del nuovo membro nella sua prima
riunione.

Art. 18
COMPORTAMENTO DEL SOCIO
L’esercizio dell’attività del socio Assaggiatore e Maestro Assaggiatore è improntata a criteri di correttezza
e di lealtà nei confronti delle finalità sociali previste all’articolo 2 dello Statuto.
Il Socio “O.N.A.B.” è tenuto a qualificarsi con il proprio titolo, in modo idoneo e tale da evitare qualsiasi
equivoco.
Il Socio non deve utilizzare la propria posizione in seno all’ “O.N.A.B.” e le cariche ricoperte per
conseguire indebiti vantaggi o per assicurarne a soggetti terzi.
L’Associato deve astenersi dal prestare la propria attività di Assaggiatore e di Maestro Assaggiatore
quando ritenga di non avere una adeguata competenza in materia ed in presenza di conflitto di interessi
con gli obiettivi dell’Associazione.
Il Socio “O.N.A.B.” è tenuto a collaborare con gli organi sociali dell’Organizzazione, contribuendo al
funzionamento e partecipando alle attività da questi promosse.
Gli Assaggiatori ed i Maestri Assaggiatori chiamati a fare parte di Commissioni od altri organismi in
rappresentanza della categoria devono, nel rispetto delle disposizioni legislative e normative, attenersi alle
indicazioni dell’Organizzazione ed operare per la valorizzazione della prestigio e dell’immagine dell’
“O.N.A.B.”.
La riscossione di qualsivoglia compenso ottenuto per una prestazione svolta a nome dell’ “O.N.A.B.” non
può avvenire a titolo personale ma soltanto attraverso l’attività della Segreteria dell’Associazione, la quale
provvederà agli eventuali rimborsi opportunamente documentati.

Art. 19
UTILIZZO INDEBITO DEL MARCHIO
L’utilizzo del marchio sociale, al di fuori delle iniziative organizzate e promosse dall’Associazione, deve
essere autorizzato dell’Associazione stessa.
Il Socio “O.N.A.B.” non può utilizzare il marchio e l’immagine dell’Organizzazione per scopi commerciali o
di utilità personale.
L’uso indebito del marchio potrà essere causa di irrogazione delle sanzioni previste dall’art. 4 comma 4
dello statuto da parte del Consiglio Direttivo.
Art. 20
DISPOSIZIONI TRANSITORIE
Sono considerati Soci Fondatori le persone che hanno firmato l’atto costitutivo dell’ “O.N.A.B.”
Tali Soci, verificati i titoli di cui all’art. 4 del presente regolamento da parte del Consiglio Direttivo ,
verranno iscritti all’Albo Nazionale degli Assaggiatori di “Birra” e verrà loro rilasciata la patente di
“Assaggiatore” dopo aver frequentato il corso senza sostenere le previste prove teorico-pratiche.

Allegato:Regolamento

Chi siamo

Data ultimo aggiornamento: 03/06/2015
Valid XHTML 1.0 TransitionalValid CSS!
© 2013 - Organizzazione Nazionale Assaggiatori Birra
145 visitatori online